venerdì 29 novembre 2013

ostaggi della libertà



mariti, padri di famiglia, insoddisfatti delle mogli incapaci di far pompini, cercano nuove emozioni inculando i ragazzini. Genitali senza testa esposti in bella mostra, non so se sbadigliare o essere in preda ad una crisi mistica. Una vecchia piscia e striscia. Ostentazione dei vizi, condivisione degli esercizi, cela i pregiudizi. Imbarbarimento morale e sociale, prostituzione civile, è un segno dei tempi fortemente reale. Moglie disinibita apre la partita, pratica sesso orale, assaggi nei parcheggi, nei bar, nelle bare, mentre spompina, lo sconosciuto sano o malato premedita la rapina. L'azione azzera, sopprime la straniera che finisce sulle pagine di cronaca nera. Quanto al mio giudizio, non conta un cazzo. La deduzione semplice non è complice della facciata, vivo alla giornata, vada come vada. Se un'auto mi mettesse sotto, sarebbe finito tutto, gioco fatto. Non ho nessun figlio ma se posso dare un consiglio, chiunque abbia una vita faticosa o miracolosa, quando giunge l'ora di saldare il debito, prole o non prole, è la stessa cosa.

mercoledì 27 novembre 2013

sisa


A cura di Nocensura.com 

Ieri Le Iene hanno trasmesso un servizio sulle condizioni di estremo degrado in cui vivono i cittadini greci più poveri, quelli che hanno perso la casa vivono in strada, dove da un paio d'anni si sta diffondendo a macchia d'olio una devastante droga sintetica, derivata dall'acido delle batterie: lasisa.

Una droga che genera violenza, e devasta, nel giro di pochi mesi, il corpo e la mente di chi la assume.

Il servizio delle Iene potete guardarlo QUI sul sito di Mediaset.

Sullo stesso argomento, ovvero la povertà dilagante in Grecia, il forte aumento dei senzatetto che vivono in strada e sull'uso della droga sopracitata, vi consigliamo di guardare il documentario che vi proponiamo di seguito: MOLTO PIU' COMPLETO di quello delle Iene.

Mentre il servizio delle Iene, pur interessante, si concentra sulla droga, questo illustra il degrado sociale che ha condotto a questa situazione; spiega come tantissime persone che hanno perso tutto siano finite in strada, e il trattamento che ricevono a quel punto dalle autorità.

Il governo di Atene ha fortemente ridotto gli stanziamenti per i poveri, e questo si è tradotto in minore assistenza ai senzatetto: abbandonati praticamente a se stessi, e anzi, trattati come un PROBLEMA. Chi non è tossicodipendente e finisce a vivere in strada, molto spesso, lo diventa; e in breve, contrae qualche malattia.

La Polizia nei mesi scorsi ha iniziato a fare, su ordine del ministero, veri e propri "rastrellamenti", per confinare i poveri nelle periferie: dove passano inosservati agli occhi degli altri cittadini...

Se avete guardato il servizio delle Iene e vi è piaciuto, non perdetevi Sisa: la cocaina dei poveri documentario in inglese, sottotitolato italiano. Durata: 30 minuti circa.

Sisa: la cocaina dei poveri - Parte 1
Sisa: la cocaina dei poveri - Parte 2


PS: In chiusura, nella seconda parte del documentario, l'autore si chiede se questo sia "il destino dell'Italia e delle altre nazioni colpite dall'austerity"...



fonte: www.nocensura.com

lunedì 25 novembre 2013

scritte


amo tanto la vita che parlo di morte

marchesini
Ironica anche nel dolore, l’attrice Anna Marchesini non perde il sorriso nemmeno nella malattia e regala un grande show agli spettatori di “Che tempo che fa”.
La comica, ex componente del noto trio con Solenghi e Lopez, soffre da anni di una grave forma di artrite reumatoide.
Seduta davanti alle telecamere la Marchesini non ha perso il sorriso che tutti ricordavano ma è molto dimagrita, il volto è scavato dalla malattia che la sta piano piano spegnendo. La voce tremante, che un tempo squillava nel volto dei tanti personaggi che l’hanno resa famosa, ha intenerito tutto il pubblico in studio e a casa.
«Sono obesa di vita, ne sono così interessata» ha detto durante la trasmissione di Fazio, «che mi interessa anche la morte». L’attrice ha parlato del suo ultimo libro, “Moscerine” la scrittura è felicità, in cui parla della sua lotta contro la malattia e dell’importanza di reagire.

fonte: notizieinvista.altervista.org

impressioni



ci sono persone convinte che la crisi sia frutto della propaganda comunista, che i figli impasticcati credono che Sandro Pertini sia stato un calciatore e non un Presidente della Repubblica, che propagano la diffusione dei selfie apparendo col cazzo duro e la fica bene in vista, che hanno orgasmi da primato mondiale messi in fila come fossero stuzzicadenti dei Martini dopo aver ingoiato le olive, che sono appagati nel vedere le proprie mogli farsi inculare da sconosciuti, giusto per dimostrare quanto siano aperti a qualsiasi esperienza di coppia, che non lasciano spazio al dubbio, che votano Berlusconi perché si è fatto da se, che disprezzano i poveri, che producono soltanto loro, gli altri non hanno voglia di lavorare, che le donne del PDL sono affascinanti nonostante facciano continue figure di merda e non siano preparate in nessun argomento, che hanno il SUV e guai se glielo tocchi... Voi vivete in quanto il mondo senza la vostra presenza non avrebbe senso? Continuerò...

domenica 24 novembre 2013

chi vuole vivere per sempre

“Io sconfiggerò la morte”cloning2
E’ accaduto davvero ciò che molti ricercatori sospettavano fosse
soltanto una voce di corridoio riguardo il costante interesse di
Berlusconi sul progresso bio-tecnologico della Clonazione. In
Europa era risaputo che il Cav avesse devoluto un ingente somma
di denaro ad un gruppo di studiosi Israeliani che si occupavano
del progetto T.E.R.M.A: Progetto già iniziato 15 anni fa, adibito alla ricerca
sulle cellule staminali di cui si è sentito parlare in questi ultimi
anni e che sono sempre state al centro di numerose polemiche e
dibattiti per quanto riguarda tematiche morali. La clonazione è
scientificamente possibile, ma la legge Italiana (Dichiarazione
di Oviedo del 1997) espressamente pone divieto di tale pratica.
Il progetto T.E.R.M.A. consiste nella ricerca e nello studio
scientifico delle cellule staminali al fine di ricreare dei veri
e propri cloni, dette cellule “uovo”.
A capo del progetto T.E.R.M.A. c’è il dott. Ian Wilmut, famoso per aver clonato con
successo la pecora Dolly dell’anno 1996. Il dott. Wilmut è stato ospite, di recente, a villa Certosa, nell’attuale residenza di Berlusconi. Quest’oggi è arrivato l’annuncio ufficiale, che avrebbe portato al Cav. nuovi problemi giudiziari, se non avesse trovato il semplice stratagemma di commissionare tale esperimento in Israele:
“Io sconfiggerò la morte” ha dichiarato il Cav. suscitando negli stessi componenti del suo partito molte perplessità.

Leggi anche : http://archiviostorico.corriere.it/2001/marzo/11/Pronto_clonare_primo_uomo_Israele_co_0_01031110485.shtml
Marco Pappuddi – Capo Redattore

fonte: corrieredelmattino.altervista.org

i consigli di Rocco ricco di consigli

sesso rocco siffredi segreti
Torniamo a parlare di Rocco Siffredi. Il nostro porno attore preferito si sta ormai trasformando non solo in un personaggio televisivo di quelli con i contro-fiocchi ma soprattutto in un incredibile consulente per coppie grazie alla trasmissione “Ci pensa Rocco” di Cielo. Ecco i segreti da lui elargiti per una vita di coppia incredibile.
Se c’è una cosa sulla quale Rocco Siffredi è sempre stato chiaro è quella della necessità di vivere il sesso liberamente e senza troppi giri mentali. Lo ha applicato nella sua vita personale e nel suo lavoro, e lo stesso atteggiamento tenta di insegnarlo a coloro che cercano aiuto e consigli da lui. Vogliamo vedere insieme cosa ha raccontato in merito al sesso nel corso di un ‘intervista con la rivista Cosmopolitan?
Non bisogna mai perdere la voglia di giocare. E nel gioco metto anche il travestimento. E’ una cosa che ti permette di esplorare parti di te che magari non sai neppure di avere. Del resto sono convinto che le persone usino solo il 5% della loro energia sessuale.
Ecco la parola chiave: energia. E’ quello scambio di forze, magnetismo ed eccitazione a fare la differenza tra un cattivo ed un buon sesso. E il dialogo, Rocco Siffredi non si stanca mai di sottolinearlo, è basilare. Un aiuto semplice in tal senso? Anche guardare un porno insieme.
Guardare un porno insieme è un ottimo modo per eccitarsi, ma anche per far capire al partner che cosa ti piace veramente a letto. Perché molti non hanno il coraggio di confessare all’altro le proprie fantasie sessuali. In questo senso davvero il porno può favorire il dialogo nelle coppie. L’entusiasmo, ragazze. Mentre siete a letto, fate vedere che il sesso vi piace. È uno dei massimi afrodisiaci per gli uomini.
Cosa ne pensate? A noi sembrano delle vere e proprie parole ispiranti. Da non prendere sottogamba.
fonte: www.cooletto.com

immigrati in Germania

Record di immigrati in Germania: italiani e spagnoli dietro solo a rumeni e polacchi

Gli italiani e gli spagnoli in cerca di lavoro hanno contribuito a far aumentare dell’11 per cento il tasso di immigrazione in Germania nel primo semestre dell’anno: la maggiore economia europea attira quindi sempre più lavoratori provenienti dai paesi della regione colpiti dalla crisi.germaniaauto

Secondo uno studio dell’Ufficio Federale di Statistica, 555 mila persone sono arrivate in Germania nei primi sei mesi del 2013, rafforzando un trend in crescita per il terzo anno consecutivo.

La disoccupazione tedesca è più bassa e la crescita economica è più robusta rispetto a molti altri stati membri dell’Unione Europea (Ue), rendendo il paese una delle destinazione particolarmente attraente nonostante gli ostacoli normativi che comportano trasferimento e barriere linguistiche.

“Come nella prima metà del 2012, l’immigrazione è cresciuta dai paesi Ue colpiti dalla crisi finanziaria e dal debito pubblico”, recita un comunicato dell’Ufficio.

Gli immigrati provenienti da Italia e Spagna sono aumentati rispettivamente del 39 e del 30%, anche se in termini assoluti i nuovi ingressi da Polonia e Romania sono stati i più massicci.

Un totale di 93 mila polacchi e di 67 mila rumeni sono arrivati in Germania nel primo semestre, contro i 26 mila italiani e i 15 mila spagnoli. I greci sono diminuiti del 4,5 per cento, ovvero 15 mila.

In totale, la Germania ha visto un afflusso netto – la differenza tra le gente che entra nel paese ed esce – di 206 mila persone, un aumento del 13 per cento rispetto al primo semestre dello scorso anno.

Con uno dei tassi di natalità più bassi d’Europa e una popolazione che invecchia, la Germania si trova ad affrontare nel lungo termine problemi di carattere demografico e forti pressioni sul sistema di welfare.

Ma gli esperti sostengono che per far fronte a tale situazione, il paese ha bisogno di nuove politiche per attrarre immigrati da fuori dell’Europa.

L’Ufficio Federale di Statistica ricorda che i dati non indicano per quanto tempo gli immigrati rimarranno nei confini nazionali.

Nel censimento del 2011, la popolazione della Germania ammontava a 80,2 milioni di persone, una cifra rimasta costante per decenni. Lo stesso censimento ha mostrato che in quell’anno erano 6,2 milioni gli stranieri residenti in Germania.

http://atlasweb.it/2013/11/22/record-di-immigrati-in-germania-italiani-e-spagnoli-dietro-solo-a-rumeni-e-polacchi-579.html


Fukushima


ATTENZIONE:CENTRALE DI FUKUSCHIMA FUORI CONTROLLO Le pesanti ondate di radiazioni potrebbero investire tutti i paesi limitrofi al Giappone ed anche il Nord America, il disastro potrebbe essere causato dal crollo dei bacini di combustibile, dalla fusione del terreno, da un grosso incendio o peggio se una barra si rompesse, si impigliasse nel suolo o si rompesse. Esperti nucleari dicono: “non resterebbe che evacuare l’emisfero nord della Terra e spostarsi tutti a sud dell’equatore, la rimozione dei materiali radioattivi dai bacini del combustibile di Fukushima è una questione di sopravvivenza umana”. Ed ancora il Japan Times: “Le conseguenze potrebbero essere di gran lunga più gravi di qualsiasi incidente nucleare che il mondo abbia mai visto, ognuna di queste situazioni potrebbe portare a massicci rilasci di radionuclidi mortali nell’atmosfera, mettendo in grave rischio gran parte del Giappone ed anche i paesi vicini. Invece il Washington Blog afferma: “Il Giappone ha cercato disperatamente di coprire la verità per due anni e mezzo e solo ora ha ammesso che da due anni sta rilasciando enormi quantità di acqua radioattiva che, attraverso le falde sotterranee, si riversano nell’Oceano Pacifico.” Ma non solo il Giappone anche i media, i politici ed i tecnici hanno sin da subito oscurato la situazione ai nostri occhi. Stefano


se



Se si dessero 10 anni di galera ai corruttori e 20 anni ai corrotti
Se si dessero 30 anni a chi ricopre una funzione pubblica
Se i politici si dimezzassero immediatamente gli stipendi
Se qualunque cosa tu acquisti si potesse detrarre
Se qualunque esercizio commerciale che tenti di truffare i clienti venisse immediatamente statalizzato di modo che a pagare sia solo il titolare e non i dipendenti
Se le pensioni avessero il tetto massimo di 5000 euro
Se gli stipendi dei manager non superassero mai di 10 volte la paga dell'operaio
Se le auto blu venissero immediatamente abolite
Se le scuole private venissero pagate coi soldi dei privati
Se il Teatro fosse una materia nei licei di ogni ordine e grado
Se i nostri politici andassero a Teatro una volta al mese
Se i produttori ci andassero una volta alla settimana
Se affrontassimo con decisione e in modo definitivo la questione della criminalità organizzata
Se l'ignoranza tornasse ad essere qualcosa di cui vergognarsi
Se si smettesse di bucare la montagna in Val di Susa
Se si sequestrasse immediatamente qualunque appartamento dato in affitto in nero e lo si desse ad canone equo a chi ci abita
Se l'affitto non superasse per legge il 25% degli introiti
Se curarsi fosse gratuito per tutti
Se si abolissero le cliniche private e le case farmaceutiche
...

Sarebbe davvero un bel posto in cui vivere.